10 Gennaio 2012

Colosseo, l’ Antitrust boccia il restauro Cecchi replica: regolare, andremo avanti   

Colosseo, l’ Antitrust boccia il restauro Cecchi replica: regolare, andremo avanti 
 

 
ROMA – "Ritengo di aver fatto tutto in trasparenza e limpidità. Risponderemo punto per punto a quanto ci viene richiesto ma andremo avanti nella direzione intrapresa". All’ indomani della bocciatura delle procedure per il restauro del Colosseo arrivata dall’ Antitrust (con relative polemiche politiche), sul caso interviene il sottosegretario ai Beni culturali, Roberto Cecchi, fino al 29 novembre commissario straordinario dell’ area archeologica romana. "Non ho dubbi – dice – il progetto si farà". "Tutto regolare". L’ accordo che affida la sponsorizzazione dei lavori di restauro dell’ Anfiteatro Flavio al gruppo Tod’ s di Diego Della Valle è finito nel mirino dell’ Autorità per la concorrenza dopo una denuncia del Codacons. L’ Antitrust ha evidenziato "distorsioni" nell’ operazione, ma Cecchi sottolinea: "Si tratta di una raccomandazione formulata relativamente a una materia che non è regolata per legge. Noi abbiamo seguito un percorso istituzionale, ottenuto tutti i pareri necessari. Non avremo quindi nessun problema a dare tutte le indicazioni che ci vengono richieste nei sessanta giorni che abbiamo a disposizione, all’ Antitrust e a tutti coloro che ce lo chiederanno". L’ esclusione di Ryanair. Al centro del dibattito anche la discussa esclusione della compagnia aerea Ryanair dal bando di concorso per la sponsorizzazione dell’ anfiteatro. Spiega Cecchi: "Presentarono un progetto che prevedeva la realizzazione di grandi pannelli pubblicitari a tutta altezza del Colosseo. Era cioè l’ esatto contrario di quello che ci eravamo proposti: niente pubblicità sul monumento. E infatti loro sono stati corretti. Nessuna polemica è arrivata da parte della Ryanair. Questo – conclude il sottosegratario – è un Paese che tende a non far fare le cose, anche quelle migliori. Non mi sembra di aver visto in giro delle grandi evidenze pubbliche con l’ intento di incassare e non spendere soldi. Con questa sponsorizzazione, invece, lo Stato incassa 25 milioni di euro".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this