13 Giugno 2017

Il Codacons: vergogna inaudita I 5 Stelle: è la sanità di De Luca

duri i commenti dal mondo politico. all’ attacco anche i verdi
Napoli «Una vergogna inaudita che regala a Napoli il titolo di capitale italiana della malasanità» è il commento del Codacons: «Dopo il caso dei furbetti del cartellino del Loreto Mare e quello del Cardarelli con i pazienti stipati nei corridoi, un nuovo scandalo – afferma il presidente Carlo Rienzi -. È disumano e contro qualsiasi basilare regola igienico-sanitaria che il letto di un paziente sia infestato di formiche, un episodio che dovrà portare ad inevitabili conseguenze per tutti i responsabili. Farebbero bene il primario del reparto, il direttore sanitario del nosocomio, così come gli assessori comunali e regionali competenti a dimettersi in segno di rispetto verso i cittadini. Da parte nostra presenteremo domattina – annuncia Rienzi – un esposto alla Procura». Tra i primi ad intervenire sull’ episodio il consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli, che parla senza mezzi termini di «mala sanità». «Un livello di sciatteria e mancanza di igiene che non possiamo accettare – accusa il rappresentante di maggioranza -: sono anni che denunciamo la presenza di insetti all’ interno dell’ ospedale e le rassicurazioni che ci hanno fornito si sono rivelate inattendibili. Per questo chiediamo la rimozione immediata di tutti i responsabili e i membri del reparto. Il direttore sanitario dovrà dare serie spiegazioni anche in commissione sanità dove lo farò convocare per un’ audizione. Non possiamo accettare che i pazienti siano trattati in questo modo e non accettiamo giustificazioni superficiali. O si lavora in modo serio e con grande rispetto per i malati o per quanto ci riguarda si va a casa». «Immagini vergognose e incommentabili, che non sono degne di un Paese civile, che testimoniano quello che denunciamo dal primo giorno in Consiglio regionale: la sanità campana è in mano ad incompetenti nominati da De Luca, non per risolverne i problemi, migliorare i servizi, ma per rispondere agli ordini dei politici» è invece il pensiero di Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento 5 Stelle: «Ancor più vergognoso è lo sciacallaggio di chi usa queste immagini e il diritto alla salute negato a quella povera paziente per promuovere la nomina a commissario alla sanità di De Luca – aggiunge – dimenticandosi di dire che quello scempio è esattamente responsabilità di De Luca e dei suoi direttori ai quali ha aumentato pure lo stipendio del 20%».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox