30 Marzo 2002

Codacons: «Vanno risarciti incolonnamenti e incidenti»

Codacons: «Vanno risarciti
incolonnamenti e incidenti»



MILANO. Il Codacons annuncia una «causa collettiva di risarcimento danni» nell`eventualità che sulle autostrade si formino lunghe code in occasione dell`esodo per le vacanze di Pasqua e invita gli automobilisti che dovessero «subire disagi in autostrada a farsi rilasciare al casello una fattura attestante data e orario dell`uscita». «Non ha senso – si legge in una nota dell`associazione consumatore – che gli automobilisti paghino un pedaggio tra i più costosi in Europa, per ricevere un servizio tra i peggiori».
La stessa organizzazione chiederà ai ministeri degli Interni e della Difesa 50.000 euro di risarcimento per ogni incidente stradale grave, che dovesse verificarsi durante l`esodo pasquale. L`associazione ha spiegato che, in caso di incidente grave, chiederà alla magistratura di accertare le responsabilità dei due dicasteri in base all`art. 40 del Codice penale, il quale afferma che «non impedire un evento che si ha l`obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo». La richiesta mira a ottenere l`incremento dei controlli stradali, considerati l`unico deterrente capace di evitare le stragi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox