22 Febbraio 2020

Codacons sui ciclisti contromano: «Via Risorgimento è pericolosa»

Una nota del Codacons per sottolineare la situazione di scarsa sicurezza dei ciclisti e dei pedoni sulle strade di Peregallo. A finire sotto la lente d’ ingrandimento dell’ associazione a tutela dei consumatori è stata principalmente via Risorgimento. La strada a senso unico che collega il centro della frazione a Biassono infatti è infatti percorsa ogni giorno da diversi ciclisti e pedoni che per raggiungere alla svelta la stazione “Lesmo-Biassono-Parco” approfittano della scorciatoia, percorrendo però contromano la strada. «Quello di via Risorgimento, è un tratto di strada a senso unico breve ma molto insidioso, in quanto viene spesso percorso a velocità sostenuta dagli automobilisti, con il rischio di vedersi sbucare all’ improvviso un pedone o un ciclista che va contromano – si legge nella nota -. La strada, infatti, rappresenta un’ importante scorciatoia per coloro che vogliono raggiungere la stazione in tempi brevi. La via alternativa prevedrebbe di allungare, e non di poco, il percorso. Per questo, molti ciclisti e pedoni scelgono di attraversare contromano la strada, determinando un grosso pericolo per la sicurezza stradale. A ciò si aggiunge che il tratto si inserisce in una zona di degrado, con immondizia e rifiuti di ogni genere abbandonati ai bordi della strada, nonostante le telecamere di videosorveglianza presenti». La situazione della via Risorgimento si collega anche al fatto che, come accennato dal Codacons nella sua nota, il percorso “canonico” per poter raggiungere la stazione, prevedrebbe l’ attraversamento di tutta la frazione lesmese fino ad arrivare all’ Sp 135 ed il conseguente sbocco in via Parco che collega il territorio lesmese a quello biassonese. Percorso però che è sprovvisto di piste ciclopedonali e quindi pedoni e ciclisti sarebbero costretti a camminare o pedalare sul ciglio della strada. Una soluzione potrebbe arrivare nel giro di alcuni mesi, perché il Comune ha in cantiere un progetto per la realizzazione di una pista ciclopedonale che porti dal centro di Peregallo proprio fino alla stazione. «Quest’ opera è già stata inserita nel piano triennale delle opere pubbliche – spiega l’ assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Adamino -. Si tratta di un percorso pedonale che partirebbe da via Caglio e costeggerebbe la Sp 7 passando accanto al residence “Boschetto”, attraversando poi il parcheggio di via Cavour per inserirsi sulla Sp 135 e svoltare poi in via Parco. Ora dobbiamo attendere l’ approvazione del bilancio per capire quali saranno i fondi a disposizione e capire così anche le tempistiche d’ intervento».
gabriele galbiati

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox