1 Febbraio 2019

Codacons: «Subito le telecamere in tutte le scuole»

«INSTALLARE subito sistemi di videosorveglianza in tutte le strutture scolastiche italiane». A chiederlo è il Codacons, dopo l’ ennesimo caso di maltrattamenti a danno di bambini che ha portato all’ arresto di due maestre al circolo «Marco Polo» di Prato. «Si stanno moltiplicando i casi di violenza nelle strutture scolastiche portati alla luce solo grazie a telecamere nascoste piazzate dalle forze dell’ ordine – commenta il presidente Carlo Rienzi – Per questo ribadiamo la necessità di installare telecamere in tutti gli asili e scuole elementari, per controllare l’ operato del personale scolastico ed evitare abusi e violenze che possono avere conseguenze anche gravi sui minori». «IN TAL SENSO chiediamo di accelerare sulla proposta di legge sulla videosorveglianza negli asili approvata in larga maggioranza alla Camera e che risulta bloccata da molti mesi al Senato, legge che potrebbe mettere fine a violenze e vessazioni sui minori», conclude Rienzi. «Ancora una volta il ricorso alle telecamere si rivela fondamentale nell’ individuare un orribile caso di violenze nei confronti di bambini all’ interno di una struttura dove avrebbero dovuto essere accuditi. Il caso di maltrattamenti a Prato, che emerge a distanza di due giorni da quello analogo accaduto in un asilo di Torino, è la più drammatica testimonianza di una escalation di abusi che va fermata». ANCHE LA DEPUTATA di Forza Italia Annagrazia Calabria interviene sul caso dei maltrattamenti nell’ asilo di Prato. «Per questo – aggiunge – continueremo a sollecitare la rapida approvazione della legge sulla videosorveglianza che la Camera ha già approvato, varando a larghissima maggioranza il testo a mia prima firma. Dobbiamo tutelare la sicurezza di chi non può difendersi da solo e la tranquillità di tantissime famiglie».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this