30 Ottobre 2019

Codacons su Sugar Tax: Consumatori contrari, tassa discriminatoria

(Teleborsa) – Continua a far discutere la “Sugar Tax” , la tassa sulle bevande analcoliche zuccherate inserita nella bozza di Manovra, che secondo il Codacons vede ” la netta contrarietà dei consumatori italiani e delle associazioni che li rappresentano” , pronto alle barricate contro il nuovo balzello. Lo si legge in una nota ufficiale. “I consumatori italiani dicono no a priori alla Sugar Tax poiché è un evidente balzello ipocrita che crea pesanti discriminazioni nel comparto alimentare, in quanto varrà solo su pochi beni e non su tutti gli alimenti pericolosi per la salute umana , porterà ad una riduzione dei consumi e a un danno economico per le aziende del settore e per il paese, senza avere alcun effetto sul fronte sanitario – spiega il Presidente Carlo Rienzi secondo il quale la tassa in questione non lancia alcun messaggio educativo e serve solo a fare cassa sulla pelle dei consumatori. Contro la Sugar Tax si è schierato anche Matteo Renzi, leader di Italia Viva. Patuanelli, sugar tax e plastic tax da fare in accordo con imprese – “Sugar tax e plastic tax sono elementi giusti che vanno però contemperati con la capacità e la possibilità che dobbiamo dare alle imprese di transitar e verso una produzione diversa che non abbia più al centro la plastica o beni inquinanti. Ho chiesto che la tassa entri in vigore il primo gennaio 2020 per dal tempo alle aziende, ma vedremo durante la discussione parlamentare riusciremo a fare ancora meglio”, ha detto ieri il Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli da Treviso a margine dell’ Assemblea di Unioncamere, rispondendo proprio ad una domanda sulle polemiche in atto per i nuovi balzelli su bibite e imballaggi plastici.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox