19 Dicembre 2011

Codacons: "Regali in calo del 15-20%"  

Codacons: "Regali in calo del 15-20%"
 

Nonostante il pienone nelle strade dello shopping romano, "Natale è magro sul fronte delle vendite". Almeno secondo il Codacons, che tra sabato e domenica ha monitorato l’ andamento degli acquisti nei centri commerciali e nelle strade dello shopping delle principali città italiane. "Il dato peggiore è stato registrato a Roma – spiega il presidente Codacons Carlo Rienzi – dove, rispetto allo scorso anno, si è registrato nell’ ultimo week-end un calo delle vendite record del 20% nel settore dell’ abbigliamento". Molto male – secondo il Codacons – anche il comparto della profumeria, dell’ estetica, dei prodotti per la casa e di tutta l’ oggettistica, settori dove la diminuzione degli acquisti da parte dei cittadini si aggira attorno al 15%. "I dati – dice Rienzi – dimostrano un andamento dei consumi natalizi assolutamente peggiore rispetto alle nostre previsioni anche nelle altre città monitorate. A dimostrazione che la crisi economica si fa sentire sulle tasche delle famiglie, che per questo Natale hanno deciso di tirare la cinghia in previsione di mesi molto duri e di enormi sacrifici futuri. Ancora una volta la nostra richiesta di anticipare i saldi a dicembre non è stata accolta; il rischio è che ora nei primi mesi del 2012 migliaia di negozi saranno costretti a chiudere i battenti a causa della forte riduzione dei consumi registrata durante queste festività".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox