31 Maggio 2020

Codacons: prima richiesta danni alla Cina per coronavirus -2-

 

Roma, 30 mag. (askanews) – “Il risarcimento viene richiesto alla Repubblica Popolare Cinese in ragione di due diversi profili di responsabilità che hanno portato alla diffusione de contagio e, di riflesso, al contagio dell’attrice: commercializzazione di animali selvatici all’interno del wet market di Wuhan e per ritardo ed omissioni nella comunicazione dell’esistenza di casi di polmonite a causa sconosciuta.

A settembre si terrà la prima udienza nel corso della quale i giudici dovranno accertare se le condotte della Repubblica Popolare Cinese abbiano comportato la diffusione del virus che ha contagiato anche l’attrice cagionandole danni biologici e morali. Condotte che, secondo il Codacons, ledono il diritto alla salute inteso quale diritto involabile dell’individuo e configurano la giurisdizione del giudice italiano dinnanzi al quale viene esercitata l’azione di risarcimento danni.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox