29 Aprile 2019

Codacons / “preveniamo l’ infortunio” e “stalking e onoterapia”

 

Nell’ ambito del bando Aviva, il Codacons ha presentato due importanti progetti uno dal titolo “Preveniamo l’ infortunio” sulla prevenzione degli infortuni domestici e l’ altro dal titolo “Stalking e Onoterapia” “PREVENIAMO L’ INFORTUNIO” è un progetto che intende intervenire e contrastare il grave fenomeno della disparità sociale subita dalle casalinghe e lavoratrici. La discriminazione nei confronti delle donne è da sempre palese e concreta anche nella nostra società. I dati Istat delineano una situazione allarmante: più di 7 milioni di donne casalinghe nel nostro paese vivono in condizioni precarie sostenendo però un carico massimo lavorativo senza alcuna retribuzione. D’ altro canto, esiste un enorme divario che penalizza le donne nel nostro Paese anche sul fronte lavorativo. Nel lavoro dipendente le donne sono pagate il 23% in meno rispetto agli uomini, meno del 29% per il lavoro autonomo e meno del 38,5% per le lavoratrici più istruite. Si è di fronte ad un paradosso: più le donne sono istruite e più sono penalizzate. Il Codacons (Associazione a tutela dei consumatori) attraverso il progetto “Preveniamo l’ infortunio” mira appunto alla tutela delle donne (CASALINGHE E LAVORATRICI) mediante una massiccia campagna informativa e la realizzazione di numero 10 SPOT sulla DISPARITA’ SOCIALE subita e sulla SICUREZZA DOMESTICA. Un progetto che vuole dare voce alle tante donne che si trovano a vivere in condizioni sempre più precarie. Donne che subiscono discriminazione, che non sono tutelate o sostenute, donne INVISIBILI. Il progetto si rivolge a tutti, non solo alle donne grazie ai Tutorial Informativi/Spot, i quali saranno a disposizione delle famiglie, amici, tutti coloro i quali vorranno informarsi sulla situazione vissuta dalle donne. I brevi video hanno lo scopo di formare ed informare l’ interlocutore su tematiche d’ interesse attraverso una sorta di “lezione privata interattiva”. Tra i fini principali c’ è anche quello di informare sulla sicurezza domestica e la parità di genere, tema molto attuale tanto che l’ OSCE(Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) si adopera per offrire pari opportunità alle donne e integrare la parità di genere nelle politiche e nelle prassi negli Stati partecipanti e in seno all’ Organizzazione stessa. STALKING E ONOTERAPIA è un progetto che vuole portare nelle scuole l’ attenzione sul problema delle aggressioni e violenze verso le donne, stimolando nei ragazzi l’ empatia e la conoscenza degli atteggiamenti problematici che possono instaurarsi fin dall’ adolescenza. Il metodo innovativo prevede la partecipazione di animali come partners degli operatori. “L’ utilizzo di animali da compagnia ai fini di Pet Therapy” è stato riconosciuto come cura ufficiale dal D.P.R. del 28.02.2003. Nel presente progetto l’ animale impiegato è l’ asino, particolarmente adatto per gli interventi assistiti con gli animali (volti al miglioramento e al potenziamento delle capacità relazionali, comunicative ed emotivo affettive). I vantaggi che derivano dal rafforzamento delle competenze empatiche ed emotive, in una fase dello sviluppo particolarmente delicata per la costruzione dell’ identità, sono molteplici. Alla base della violenza spesso c’ è una scarsa cono scenza delle potenziali dinamiche problematiche ed è dunque fondamentale lavorare nella prevenzione. Il progetto prevede di contrastare il fenomeno della violenza sulle donne mediante GIORNATE INFORMATIVE- ESPERIENZIALI coordinate da operatori del CENTRO DI ASINOMANIA (S.P. 479, Introdacqua, AQ) e presso L’ IST.SUPERIORE San Giuseppe Calasanzio, via C. d’ Ampezzo 256, Roma. Obiettivi specifici: facilitare, attraverso il contatto con l’ asino, la comunicazione favorendo l’ accesso alla propria sfera intima; incrementare la comunicazione non verbale; aumentare la percezione e la verbalizzazione di sentimenti ed emozioni; aumentare il contatto visivo; aumentare l’ autostima e la percezione di sé; aumentare la calma in casi di iperattività e l’ attivazione psico-fisica o ipoattività; ristabilire l’ equilibrio emotivo, riattivare la motricità psico-fisica. Il progetto è rivolto a studenti di scuola secondaria di primo e secondo grado, ma anche insegnanti e genitori. Gli operatori coinvolti sono Coordinatore, Psicoterapeuti, Coadiutore asini. A partire dal 3 aprile e fino al 7 maggio, sarà possibile votare i nostri pro getti registrandosi sul sito www.avivacommunityfund.it. Dopo essersi registrati cliccando su “Registrati” si riceverà una mail al proprio indirizzo dove si chiederà di confermare la registrazione. Cliccando sul link presente nella mail, si accederà alla sezione dedicata alle votazioni e per trovare i nostri progetti basterà inserire “Codacons” nello spazio dove c’ è scritto “Cerca per titolo progetto e organizzazione”. Ogni persona registrata ha a disposizione 10 voti totali da assegnare ai nostri progetti. Sarebbe importante che ognuno di noi effettuasse quante più registrazioni è possibile ovviamente con indirizzi mail diversi e/o chiedendo ad amici, parenti, conoscenti, etc. Se il ns. progetto ti sembra utile e giusto aiutaci a vincere! Farai vincere un piccolo finanziamento al Codacons per la realizzazione dei progetti e nel contempo aiuterai i bambini malati di cancro del Policlinico di Roma dando un supporto concreto all’ Associazione Mary Poppins, a cui è destinata una percentuale dai progetti stessi. Prof. Enrico Marchetti Vice presidente Codacons Nazionale.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox