22 Gennaio 2007

Codacons: più aiuto a chi soffre

Udine Codacons: più aiuto a chi soffre

Afflitti da menomazioni fisiche o malattie mentali, ma anche dai più disparati tipi di dipendenze, a cominciare da quella al gioco d`azzardo: sono sempre più numerose le persone che si rivolgono alla sezione provinciale del Coordinamento delle associazioni per la difesa dell`ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori (Codacons) per chiedere aiuto e un supporto non prettamente medico, bensì morale e psicologico. Si è parlato di questo durante il Corso di amministratore di sostegno tenuto l`altro giorno alle cantine Pittaro di Codroipo, per iniziativa del Club Lions Udine-Agorà. “Nella zona di Udine – ha affermato Pierluigi Chiarla, responsabile provinciale del Codacons – sempre più gente chiede il nostro intervento per i casi più diversi: persone cadute in disgrazia a causa del gioco d`azzardo, imprenditori soffocati dai debiti, persone con difficoltà motorie e mentali che vivono da sole“. Da qui, l`intenzione del Codacons di appoggiare la figura dell`amministratore di sostegno, attraverso sinergie sia con il Comune, sia con l`Associazione italiana tutela salute mentale (Aitsam). Con palazzo D`Aronco, e per la precisione con l`assessorato alle Politiche sociali, i contatti sono partiti già da qualche mese. L`idea, ora, è di mettere i propri spazi a disposizione dell`Aitsam, associazione presente prevalentemente a Pordenone, per attirarla anche sul circuito udinese.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox