29 Marzo 2012

CODACONS. PASSERA SCOPRE LA RECESSIONE

CODACONS. PASSERA SCOPRE LA RECESSIONE

.AGENPRESS – Il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, in audizione alla commissione Bilancio della Camera, ha dichiarato che siamo nel pieno di una seconda recessione e che questo trend durerà tutto l’anno.

Per il Codacons Passera ha scoperto l’acqua calda. L’associazione, visto che il ministro è in vena di fare outing, auspica anche che riconosca la verità di quello che ha dichiarato nei giorni scorsi il presidente dell’Istat, Enrico Giovannini, secondo il quale il Pil “nel primo trimestre del 2012 non è andato bene a causa della caduta dei consumi” e che la “variazione media annua già acquisita per il 2012 è -0,5%”.

Insomma, se il Governo non vuole salvare l’Italia ammazzando gli italiani, deve fare un decreto “Salva famiglie” che abbassi il costo delle spese obbligate, che in Italia sono le più care d’Europa sia per la tassazione esagerata che per le mancate liberalizzazioni, e salvaguardi la capacità di spesa delle famiglie.

Ad esempio occorre invertire il metodo finora adottato di indicizzare tutte le tariffe pubbliche, da quelle autostradali al canone Rai, bloccando l’unica indicizzazione che salverebbe le famiglie: pensioni e stipendi. Se il Governo vuole adeguare tutto all’inflazione, allora ripristini anche la scala mobile, almeno all’inflazione programmata.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox