8 Settembre 2009

CODACONS Nuove regole per gli autovelox

 Il Ministro degli Interni ha emanato una direttiva che disciplina l’utilizzo, degli strumenti di controllo della velocitá stradale. Tale direttiva ha provveduto a coordinare leggi, circolari, pareri ministeriali, pronunce della Cassazione e provvedimenti del Garante della privacy che si sono succedute nel tempo e che hanno riguardato la complessa materia dei famigerati autovelox. " L’aspetto più rilevante riguarda la tutela della privacy che nel corso degli anni ha dato luogo a vari provvedimenti del garante. Nel caso di utilizzo di postazioni fisse o mobili, si legge nella direttiva, non sono assolutamente consentite le immagini fotografiche che permettano di identificare le persone che si trovano a bordo del mezzo; in caso di violazione di questo principio coloro che ritengano lesa la propria privacy possono presentare un esposto al garante. E’ stato poi ribadito il diritto ad una informazione chiara. Ed infatti da oggi in poi non ci saranno più autovelox a sorpresa in quanto tutte le postazioni, devono essere "preventivamente segnalate" con segnaletica luminosa ed essere ben visibili al fine di garantire gli automobilisti un tempestivo avvistamento della postazione di rilevazione della velocitá. Le postazioni di controllo continueranno poi ad essere sia fisse che mobili. Solo che l’impiego delle fisse, senza cioè la presenza di operatori di polizia, non potrá più essere considerata come una modalitá ordinaria di controllo ma dovrá rappresentare uno strumento utilizzabile solo su alcune strade ed in presenza di determinate condizioni. In tutti gli altri casi, quindi, dovranno utilizzarsi sistemi mobili di rilevamento della velocitá sotto il diretto controllo e con la presenza di un operatore di polizia. * Ufficio Legale Codacons Campania

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox