2 Settembre 2014

Codacons: male i saldi estivi flessione delle vendite del 9%

Codacons: male i saldi estivi flessione delle vendite del 9%

PESCARA Terminano anche in Abruzzo i saldi estivi, partiti ufficialmente il 5 luglio scorso. In base ai dati raccolti dall’ associazione dei consumatori Codacons, gli sconti di fine stagione si chiudono in regione con un andamento negativo e una riduzione media delle vendite attorno al -9% rispetto al 2013. «Il bonus da 80 euro in busta paga introdotto dal Governo Renzi non ha fatto il miracolo e non ha spinto in alto le vendite in regime di saldi» afferma il presidente Carlo Rienzi, «il settore dell’ abbigliamento soffre in modo particolare i tagli di spesa operati dalle famiglie, che dirottano gli acquisti solo su beni indispensabili e attendono periodi migliori per le altre spese». Meno di una famiglia su due (il 45% circa) ha approfittato dei saldi per fare qualche acquisto – spiega il Codacons – scegliendo principalmente outlet e centri commerciali, mentre i negozi situati nelle periferie sono quelli che più di tutti hanno risentito del calo degli acquisti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox