27 Maggio 2013

Codacons: “Istituzioni vigilino sul voto libero”

Codacons: “Istituzioni vigilino sul voto libero”

CATANIA – Il Codacons lancia un appello alle istituzioni affinchè vigilino sulla libera e incondizionata espressione dell’ esercizio di voto.”Basta con le buste della spesa o altre forme di benefit che possano alterare gli esiti delle prossime elezioni amministrative”. A poche settimane dal voto, l’ associazione di consumatori interviene perchè le istituzioni tengano alta l’ attenzione sulla possibile interferenza e condizionamento sulla libertà di voto del singolo cittadino. Per queste ragioni, lancia un appello alla Prefettura, alle forze dell’ ordine, affinchè esercitino azioni sul territorio di controllo e verifica sopra possibili episodi che possono compromettere il legittimo corso delle prossime elezioni. “Purtroppo già in passato la cronaca ha dato risalto a squallidi casi in cui alcuni cittadini, prostrati dalla disperazione e dal proprio stato di indigenza, si sono resi disponibili a permutare il proprio voto, ricevendo in cambio di buste della spesa o buoni carburanti – spiega una nota del Codacons – Una vessazione inammissibile, non degna di un Paese civile e democratico come dovrebbe essere il nostro, alla quale il Codacons, desidera che si metta la parola fine. A tal fine l’ associazione invita altresì chi sia a conoscenza, diretta ed indiretta, di simili sistemi di manipolazione del voto di denunciarli presso le forze di polizia, o le sedi Codacons anche via email a info@codaconsicilia.it”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox