1 Giugno 2002

Codacons: irrisorie multe per violazione privacy


Il Codacons, una delle principali sigle di consumatori, ha accolto con soddisfazione il provvedimento disposto dal Garante per la privacy.
L`Authority aveva infatti decretato la multa ai danni di un istituto di credito accusato di aver violato la riservatezza dei dati personali di un cliente, nonostante la sua esplicita richiesta di non ricevere materiale pubblicitario.
A nulla era servito tale appello, visto che la banca aveva continuato ad inviare opuscoli.
Stesso provvedimento nei confronti di un ipermercato, che non aveva avvisato della presenza di un sistema di videosorveglianza 24 ore su 24.
Opportuno sì, ma non sufficiente il provvedimento adottato dal Garante.
`I 250 euro per l`istituto di credito, così come i 3000 euro dell`ipermercato – si legge in una nota diffusa dall`associazione- rappresentano una cifra del tutto irrisoria per dei colossi economici e quindi perdono tutta la loro efficacia, nonché l`effetto deterrente che invece dovrebbero avere`.
Quale soluzione propone il Codacons? `Sarebbe opportuno- conclude il comunicato- duplicare le sanzioni pecuniarie inflitte ai trasgressori della privacy, ottenendo così tutela ancora maggiore ai cittadini`.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox