12 Luglio 2018

Codacons incontra Mef su contributo unificato onlus

ROMA
(ANSA) – ROMA, 12 LUG – Questa mattina una delegazione del Codacons ha incontrato il capo dell’ufficio legislativo del Ministero dell’economia, Glauco Zaccardi, “per sottoporre il gravissimo problema sofferto dalle onlus che operano a tutela dei più deboli, costrette a pagare il contributo unificato su ogni causa che intentano, laddove invece la legge le esonera da tale balzello”. Lo rende noto il Codacons, secondo cui “Zaccardi ha affermato di conoscere bene la questione e di voler aprire una istruttoria sul caso, al fine di portarla tramite il Ministro Tria all’attenzione delle forze politiche per eventuali modifiche legislative attraverso la prossima legge di bilancio”. Il contributo unificato – spiega il Codacons in un comunicato – “impedisce l’esercizio del diritto di difesa per una vasta categoria di utenti, in quanto pone a loro carico costi inaccessibili per l’accesso alla giustizia, limitando fortemente l’attività di enti onlus. Se si dovesse proseguire a chiedere il pagamento di questo balzello non si avrebbero più sentenze importanti in Italia come quella recente che ha bloccato le deroghe alla circolazione domenicale dei Tir e quella contro la fatturazione a 28 giorni delle bollette telefoniche”. Non a caso, ricorda l’associazione, “nella scorsa legislatura il M5S aveva presentato un emendamento che prevedeva l’esonero dal contributo unificato per tutte le organizzazioni onlus”. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox