26 Maggio 2018

Codacons, in Italia tasse troppo alte per il costo del carburante

per il gasolio in europa secondi nel “prezzo alla pompa” dietro la svezia. senza “accise” saremmo 17esimi. il presidente rienzi chiede l’ intervento del nuovo governo
(Teleborsa) – L’ Italia sempre ai primi posti nella classifica Ue col più alto costo dei prezzi del carburante, il secondo paese in Europa dove il gasolio è più caro . Lo denuncia il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori) che, dall’ elaborazione degli ultimi dati ufficiali dell’ Unione, chiede “l’ intervento del nuovo Governol per l’ abnorme” tassazione appunto su diesel e benzina. Per il prezzo del gasolio l’ Italia è seconda solo alla Svezia, e sul fronte della benzina siamo quarti in Europa , preceduti solo dai Pesi Bassi, Danimarca e Grecia. Ma se si considerano i prezzi al netto delle tasse, si scopre che la posizione dell’ Italia è ben diversa e migliore , crollando nella classifica Ue addirittura in 17esima posizione per il prezzo del gasolio senza tasse. “Confrontando i listini dei carburanti, si scopre che un litro di benzina costa in Italia l’ 11,2% in più rispetto la media Ue, mentre per il gasolio si spende il 10,7% in più – commenta il presidente Carlo Rienzi – e così per un pieno di benzina un automobilista italiano paga 8,15 euro in più rispetto agli altrieuropei (+7,25 euro il diesel)”. “Chiediamo così al nuovo Governo – annuncia Rienzi – di abbattere l’ abnorme e ingiustificata tassazione che vige sui carburanti in Italia , e di introdurre meccanismi anti-speculazione in grado di punire qualsiasi rialzo illecito dei listini”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox