17 Gennaio 2011

CODACONS I titoli spazzatura: 17mila i sardi “scottati”

CAGLIARI. Una volta c’ era il popolo dei Bot. Poi quando i titoli di Stato sono diventati meno remunerativi c’ è stata l’ esplosione della Borsa e della finanza facile. Oggi si contano circa 17.500 in Sardegna (620 mila in Italia) i risparmiatori trascinati nei crac finanziari Cirio, Parmalat e Argentina. Lo sostiene il Codacons che ha lanciato la campagna «Riprendiamoci il maltolto». Si tratta di cittadini che, su consiglio delle banche – sostiene l’ Associazione dei consumatori – hanno investito i risparmi di una vita (30 mila euro la media degli investimenti a risparmiatore, per complessivi 500 milioni di euro solo nella regione) in titoli di cui le banche volevano liberarsi, consapevoli dell’ elevato rischio che questi presentavano. In favore dei risparmiatori il Codacons ha avviato la battaglia per poter recuperare il denaro perso, forte di una serie di sentenze favorevoli che riconoscono agli investitori rimborsi integrali delle somme investite per l’ acquisto di titoli Cirio, Parmalat e Bond Argentini.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox