fbpx
3 Settembre 2015

Codacons: i ritardi dei mezzi pubblici un danno d’immagine per la città

Codacons: i ritardi dei mezzi pubblici un danno d’immagine per la città
L’associazione dei consumatori pone l’accento sui disservizi: «Troppo lunghe sono le attese e molto affollati i treni»

Settimana di rientro lavorativo nel capoluogo lombardo per migliaia di persone. E il Codacons, l’associazione dei consumatori, scende in campo e denuncia i ritardi del servizio dei trasporti pubblici. In particolare i ritardi di metrò e bus, in occasione anche dei grandi spostamenti in occasione di Expo. «Il Codacons – sottolinea in una nota -, anche in ragione della presenza dell’esposizione universale, aveva fatto richiesta ad Atm di prolungare per quest’anno i normali orari di transito dei convogli anche nel periodo estivo, periodo tra l’altro in cui la presenza di visitatori e turisti che si recano alla manifestazione è maggiore, ma senza successo». Per poi aggiungere: «Gli orari dei treni della metropolitana sono tutt’altro che rapidi, arrivando ad attese superiori ai 10 minuti nei capolinea anche in orari importanti». L’associazione dei consumatori infine aggiunge: «Inaccettabile che si debba aspettare su una banchina sovraffollata, un treno, per poi sgomitare per trovare un posto a sedere alle 19 di sera! Ciò comporta chiaramente un danno all’immagine per Milano, con turisti costretti ad aspettare per minuti e minuti sulle banchine, già sovraffollate, il treno, che poi arriva pieno di gente e magari senza aria condizionata – conclude il Codacons – rendendolo di fatto simile ad un carro bestiame più che ad un convoglio».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox