21 Marzo 2014

Codacons, esposto contro il Consorzio del Parmigiano

Codacons, esposto contro il Consorzio del Parmigiano

NON C’ È PACE per il Consorzio di tutela del Parmigiano reggiano e il suo presidente Giuseppe Alai. Alla luce dell’ arresto del direttore Riccardo Deserti (poi scagionato dalle accuse) e delle polemiche che hanno coinvolto Alai per i rapporti della cooperativa Itaca di cui era presidente con una società ungherese che commercializza formaggi che imitano i campioni nazionali. Il Codacons ha infatti deciso di presentare un esposto alle Procure di Parma, Reggio Emilia, Bologna, Modena, e un esposto alla Corte dei Conti dell’ Emilia-Romagna. Nel primo documento si chiede alle Procure «di verificare eventuali conflitti di interesse in capo a quei soggetti che hanno il compito di difendere il prestigio del Parmigiano Reggiano» e accertare «quali controlli siano stati posti in essere dalle istituzioni nazionali, regionali e provinciali al fine di verificare il rispetto della normativa in materia di tutela del Made in Italy, aprendo una indagine anche alla luce del possibile reato di frode in commercio nonche’ possibili pratiche commerciali scorrette». Alla Corte dei Conti dell’ Emilia-Romagna il Codacons ha invece chiesto di accertare «possibili danni all’ erario connessi al discredito per il made in Italy e il grave danno per i consumatori italiani e per l’ economia del paese, in relazione alla perdita di credibilità dei prodotti doc italiani».
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this