25 Novembre 2020

Codacons denuncia: Tassa rifiuti, 300 euro a famiglia: “Campania più cara”

 

In Italia la tariffa rifiuti pagata dalle famiglie risulta più elevata nelle regioni dove il servizio è qualitativamente peggiore. Un paradosso assurdo che danneggia due volte gli utenti. Lo afferma il Codacons, commentando lo studio sull’andamento delle tariffe per il servizio di smaltimento dei rifiuti.
“La Campania, con 419 euro annui, si conferma la regione più costosa sul fronte dei rifiuti, ma al tempo stesso è quella dove i cittadini subiscono le più gravi inefficienze nell’erogazione del servizio e dove alcune zone della regione sono sommerse da spazzatura che rimane in strada e non viene raccolta – afferma il presidente Carlo Rienzi – Vergognoso poi il caso di Roma, dove la tariffa nel 2020 è aumentata del +2,9% a fronte di un servizio peggiorato e sempre più inadeguato, e a problemi cronici che l’amministrazione non ha saputo risolvere”.
“I cittadini che pagano la Tari sono così doppiamente danneggiati: pagano di più per avere sempre meno – prosegue Rienzi – Crediamo che il Governo debba intervenire per ripristinare un equilibrio nelle tariffe dei rifiuti che, al momento, appaiono del tutto lesive dei diritti e delle tasche dei consumatori”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this