7 Dicembre 2020

Codacons contro il caro- da Covid “Aumenti abnormi subito dopo il Dcpm”

Un esposto all’Antitrust è stato annunciato dal Codacons in relazione a quello che l’associazione dei consumatori definisce un «aumento abnorme» dei prezzi dei trasporti aerei e ferroviari avvenuto «subito dopo il varo del Dpcm del Dpcm che prevede il divieto di spostamento tra regioni a partire dal 21 dicembre». Il Codacons afferma che «il costo dei biglietti è mediamente triplicato per molte compagnie aeree» forse anche per una «precisa strategia» dei vettori che «metterebbero in vendita solo i posti più costosi, eliminando quelli scontati o più convenienti». «Alle stelle – si legge ancora nella nota del Codacons – anche le tariffe ferroviarie, con i treni che, come noto, viaggiano a capienza ridotta a causa del Covid: per raggiungere Reggio Calabria partendo da Torino, si spendono il 20 dicembre fino a 211,50 euro».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this