10 Marzo 2010

Codacons contro Anas, tutta colpa di una trave

SALERNO- E’ polemica a distanza tra Codacons di Sala Consilina che denuncia materiali di risulta proveniente dai lavori di ammodernamento dell’ autostrada,nel tratto che attraversa il Vallo di Diano, abbandonato sui binari della «dismessa» linea ferroviaria Sicignano-Lagonegro, in località Quattro Querce, e Anas che sostiene invece che quel materiale non proviene dai propri cantieri. Ieri il Codacons ha reso note quattro foto scattate il 5 marzo che smentirebbero le affermazioni dell’ Anas. In particolare, dice Rocco Panetta, responsabile settore trasporti: «non è vero che la Sicignano Lagonegro è stata dismessa, ossia che non è più di proprietà di Rete Ferroviaria Italiana. «Rfi – conclude – ha imposto alla Cmc, che ha eseguito lavori nel maxilotto Sicignano-Atena Lucana, un rinforzo di gallerie ferroviarie e a protezione della Sicignano Lagonegro, nel tratto ferroviario Petina-Polla, parallelo all’ autostrada».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox