12 Ottobre 2019

Codacons chiede le telecamere Pronto a costituirsi parte civile

– CESANO MADERNO – «PRONTI a costituirci parte civile». Non solo: «Rilanciamo la richiesta per telecamere di sorveglianza in tutti gli asili». Il Codacons si fa sentire, dopo la notizia dell’ ennesimo caso choc all’ interno di un asilo o scuola materna: «Si stanno moltiplicando i casi di violenza nelle strutture scolastiche portati alla luce solo grazie a telecamere nascoste piazzate dalle forze dell’ ordine. Per questo ribadiamo la necessità di installare telecamere in tutti gli asili e scuole elementari, per controllare l’ operato del personale scolastico ed evitare abusi e violenze che possono avere conseguenze anche gravi sui minori. In tal senso chiediamo di accelerare sulla proposta di legge n. 264 sulla videosorveglianza negli asili che risulta ancora in discussione al Senato, legge che potrebbe mettere fine a violenze e vessazioni sui minori». «Nell’ ipotesi di un rinvio a giudizio – chiosa il Codacons – ci costituiremo parti civili nel procedimento». In Brianza il caso fa a fare il paio con quello recente di Varedo, con la maestra 48enne, rea di diversi comportamenti e atti di «bullismo» nei confronti dei piccoli alunni, che ha patteggiato 2 anni e 4 mesi di carcere. Ale.Cri.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this