28 Luglio 2005

Codacons chiede dimissioni Fazio





Uno schifo. Così il Codacons definisce ciò che sta avvenendo nel mondo della finanza italiana, dopo la diffusione delle intercettazioni telefoniche che coinvolgono manager, imprenditori e il Governatore della Banca d?Italia Fazio.
?Mentre i ?Paperoni? italiani si spartiscono soldi, società e immobili ? afferma il Presidente Codacons Carlo Rienzi ? i cittadini, massacrati dal caro-vita, stringono sempre più la cinghia, diminuendo anche i consumi alimentari. Il tutto mentre la legge sul risparmio, che avrebbe dovuto tutelare i piccoli investitori, langue in Parlamento?.
Fazio deve dimettersi immediatamente ? sostiene il Codacons ? non solo per le intercettazioni, che non necessariamente provano colpe, ma per i numerosi crac finanziari avvenuti sotto il suo governo, contro i quali la Banca d?Italia è rimasta inerte.
Il Codacons annuncia infine un esposto alla Corte dei Conti per sapere quanto abbia speso il Governatore Fazio per i pareri lampo resi dagli studi legali Merusi, Gambino e Ferro Luzzi, grazie ai quali è stato dato il via libera all?operazione Antonveneta, e perché non sia stato sufficiente il parere degli avvocati interni dell?istituto che, come noto, sono tra i più qualificati nel nostro paese.


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox