24 Febbraio 2017

Codacons, calo fiducia febbraio brutto segno per consumi

    Codacons, calo fiducia febbraio brutto segno per consumi
    Il nuovo
    calo della fiducia arriva in un momento delicatissimo per le vendite al
    dettaglio, che a dicembre hanno fatto registrare una forte contrazione,
    ha osservato il presidente del Codacons, Rienzi

    Ancora segnali negativi sul fronte della fiducia dei consumatori, con l’Istat che segnala a febbraio una nuova riduzione del relativo indice. “Dopo il calo registrato a gennaio, la fiducia dei consumatori diminuisce ulteriormente”, spiega il presidente, Carlo Rienzi. “Si tratta senza dubbio di un brutto segnale per i consumi, per il commercio e per l’economia nazionale, perché la mancanza di ottimismo da parte delle famiglie si riflette in modo diretto sulla spesa, che viene ridotta o rimandata al futuro. E il nuovo calo della fiducia arriva in un momento delicatissimo per le vendite al dettaglio, che a dicembre hanno fatto registrare una forte contrazione”.

    “Il clima politico di incertezza che caratterizza il paese ha avuto un ruolo non indifferente sul livello di fiducia degli italiani”, prosegue Rienzi. “Occorre quindi giungere a una stabilizzazione che dia sicurezza alle famiglie riportandole a spendere, perché i segnali giunti dall’Istat sono tutt’altro che rassicuranti”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox