5 Settembre 2017

Il Codacons attacca sui parking «Dimenticate le periferie»

– VARESE – LA RIVOLUZIONE del traffico deve iniziare dando più spazio alle biciclette. L’ obiettivo suggerito dal Codacons a Palazzo Estense è quello di trasformare Varese in una grande pista ciclabile. Secondo l’ associazione dei consumatori sono stati fatti «passi avanti con il nuovo piano della sosta, ma ancora permangono alcune criticità che è doveroso sottolineare». Per prima cosa, sostiene il Codacons, «servono incentivi, non solo a coloro che abitano in centro e che possono beneficiare di alcune agevolazioni per quanto concerne il servizio Park & Bus, ma anche a coloro che abitano nella periferia, che sembrano essere stati dimenticati». Tuttavia «il fatto più grave riguarda l’ assoluta assenza di menzione per l’ utilizzo di biciclette, come mezzo alternativo di spostamento in città». Varese, secondo l’ associazione, «rimane una città in cui al giorno d’ oggi risulta essere difficile, quando non impossibile o pericoloso, muoversi in bicicletta». E «la completa assenza di piste ciclabili va a discapito di coloro che scelgono la bici come mezzo di spostamento». Il Codacons annuncia che scriverà «al sindaco in merito, sperando di attivare un dialogo» sul tema. IL PIANO della sosta, approvato nei mesi scorsi dal Comune, ha l’ intento di modificare in modo sostanziale la mobilità in città. Arrivano 1.880 posti auto a pagamento a Biumo, Casbeno e Giubiano che, fino a oggi, erano gratuiti o a disco orario. I parcheggi a pagamento sono divisi in 4 fasce a seconda della zona: rossa 2 euro all’ ora; azzurra 1,50 euro all’ ora per la prima ora, 2 euro per le successive; blu 1,50 euro per la fascia oraria tra le ore 8 e le 13, 1 euro dalle ore 14 alle 20; verde 80 centesimi all’ ora. Palazzo Estense ha pensato ad abbonamenti a pagamento per chi deve lasciare l’ auto in città. Il parcheggio della prima auto diventa gratuito per chi vive in centro. Sono stati previsti 4 parcheggi esterni in cui si potrà lasciare l’ auto e prendere il bus a 10 centesimi. Infine la sosta sarà gratuita durante la pausa pranzo (dalle 13 alle 14) e nei giorni festivi. Si parte giovedì 7. Fabio Florindi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox