18 Novembre 2020

CODACONS ASSEGNA IL PREMIO ATTILA AL COMUNE DI MILANO

     

    ECCO COME I FERRAGNEZ HANNO AIUTATO GLI ITALIANI DURANTE LA PANDEMIA: UNA RACCOLTA FONDI PER UN REPARTO OSPEDALIERO DEFINITA DALL ANTITRUST “SFRUTTAMENTO DELLA TRAGICA PANDEMIA”

    CODACONS CHIEDE INCONTRO URGENTE AL SINDACO SALA

    Al Comune di Milano il Codacons assegna il “Premio Attila” per aver riconosciuto l’Ambrogino d’oro ai Ferragnez.
    Una onorificenza andata alla coppia per la raccolta fondi avviata durante la pandemia, iniziativa che, tuttavia, fu coinvolta in un provvedimento dell’Antitrust che intervenne d’urgenza per bloccare le commissioni ingannevoli del 10% chieste ai donatori attraverso la piattaforma Gofundme, pratica che l’Autorità definì testualmente ““sfruttamento della tragica pandemia in atto per orientare i consumatori ad effettuare donazioni sulla piattaforma che, promossa come gratuita, prevede costi e commissioni preimpostate”.
    Siamo sicuri che Sant’Ambrogio si rivolterà nella tomba per questa decisione assurda del Comune di Milano, dettata dall’esigenze dei consiglieri comunali di ricevere like e consensi su social e web – afferma il Codacons – Proprio per spiegare il grave errore in cui è caduto il Comune, l’associazione ha scritto oggi al sindaco Beppe Sala chiedendo un incontro urgente e l’accesso a tutti gli atti che hanno portato il Comune ad assegnare il premio ai Ferragnez.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox