19 Febbraio 2009

Codacons al lavoro per un’azione collettiva

Un nuovo capitolo della vicenda Molisannio risale ad alcun settimane fa ed è relativo all’ iniziativa di alcuni soci ed azionisti: si sono rivolti al Codacons nazionale, che sta organizzando, sperando che le adesioni siano tantissime, un’azione collettiva contro ‘gli organi di vigilanza che hanno impiegato ben quattro anni per ultimare la loro attività di controllo sulla Molisannio Spa’.  Le ragioni della scelta sono illustrate sul sito del Codacons, in una pagina nella quale si spiega che ‘i controlli sulla Molisannio spa, da parte degli organi di vigilanza, iniziati nel 2000, terminano dopo quattro anni, mentre la società continua a porre in essere quelle attività che saranno il motivo del provvedimento di cancellazione dall’albo dei soggetti operanti nel settore finanziario previsto dell’art. 106 del TUB’. I passi successivi sono una domanda (‘Perchè tanto ritardo nel compimento di una semplice attività di controllo sull’esistenza di libretti di risparmio’ ‘) e la constatazione che ‘le famiglie che hanno creduto ed investito nella Molisannio Spa si trovano oggi con la sola speranza, realmente minima, di poter recuperare qualcosa dalla procedura concorsuale… Se al contrario i controlli fossero stati tempestivi, la società avrebbe dovuto sospendere immediatamente la sua attività di raccolta non autorizzata, ed i risparmiatori avrebbero evitato di vedersi depredati i propri soldi dalla Molisannio Spa’). Il messaggio si chiude con l’invito, rivolto agli interessati, ad inviare ‘i dati anagrafici, i recapiti telefonici ed eventuale email, il numero e l’ importo di azioni acquistate (con la data di acquisto) in busta chiusa a Codacons – Via F. Corridoni 25 – 00195 Roma, scrivendo chiaramente sulla stessa AZIONE MOLISANNIO.  Gli avvocati del Codacons esamineranno la tua documentazione e ti ricontatteranno’.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox