fbpx
4 Agosto 2015

Cocoricò, Codacons: Alfano faccia un giro nelle discoteche

Cocoricò, Codacons: Alfano faccia un giro nelle discoteche

(AGENPARL) – Riccione, 04 ago – E’ sempre in primo piano la morte al Cocoricò di Riccione del giovane sedicenne per assunzione di ecstasy. Oggi è intervenuto sull’argomento il ministro dell’interno Angelino Alfano annunciando “tolleranza zero” e dichiarando che si continueranno a prendere “provvedimenti di prevenzione e repressione”. Viene quindi da interrogarsi su quali siano questi provvedimenti di prevenzione e repressione perché nei locali e nelle discoteche non esiste alcuna forma o misura di controllo circa il consumo di droga e la somministrazione degli alcolici. Chiunque, indisturbato, può portare all’interno del locale sostanze illecite. Chiunque, anche se minorenne, può effettuare consumo di bevande alcoliche e perfino abusarne. Nessuna unità cinefila all’ingresso, nessun addetto specifico alla prevenzione del consumo di droga “in pista” o nei bagni, nessun inserviente che controlli in maniera ufficiale con richiesta di esibizione del documento di identità il consumo di bevande. Il presidente del Codacons Marco Donzelli sulla vicenda così si esprime “non basta annunciare tolleranza zero, occorre emettere circolari stringenti e dare precise direttive alle forze dell’ordine”. Il Codacons chiede quindi una presa di posizione forte, ma soprattutto concreta, contro il divertimento eccessivo che mette a repentaglio la vita.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox