21 Marzo 2019

INTERESSI ANATOCISTICI E BANCA POPOLARE MILANO: ADERISCI ALLA CLASS ACTION!

Azione collettiva per tutelare i correntisti Banca Popolare di Milano: può aderire chi ha stipulato un contratto di conto corrente con la Banca Popolare di Milano prima del 2000 o chiuso entro il 2010.

 

I FATTI

La Corte di Cassazione ha definitivamente condannato la Banca Popolare di Milano per avere applicato l’anatocismo ai contratti dei suoi clienti.

Come saprai, l’anatocismo è quell’operazione con cui gli interessi  dovuti alla banca a titolo di corrispettivo vengono convertiti in capitale,  con l’effetto di calcolare poi, su di essi, ulteriori interessi.

Questa pratica, ovviamente sfavorevole ai clienti-consumatori e volta esclusivamente a fare arricchire le banche, è stata oggetto di varie modifiche legislative nel corso degli anni, per cui spesso la legge, ingiustamente, ha previsto che l’anatocismo fosse, ad alcune condizioni, legittimo.

Anche considerando ciò, però, la Corte di Cassazione, con la storica sentenza n. 10713 del 24.05.2016 ha, in via definitiva e non più appellabile stabilito che è da considerarsi illegittima l’applicazione dell’anatocismo bancario sino al 22.04.2000.

Fino a quella data, quindi, tutte le somme che la banca BPM ha illegittimamente prelevato sul tuo conto a titolo di anatocismo, DEVONO ESSERE RESTITUITE.

 

IL SILENZIO DELLA BANCA

Nonostante la Corte di Cassazione abbia stabilito i principi appena richiamati, la Banca Popolare di Milano, purtroppo, non ha mai adempiuto ai suoi obblighi di restituzione delle somme dovute né ha mai informato i propri clienti di questa importante decisione.

Il Codacons ha diffidato formalmente Banca Popolare di Milano a restituire ai correntisti quanto indebitamente prelevato dai loro conti correnti – con l’aggiunta degli interessi – e a dare immediata comunicazione, a tutti i correntisti ed azionisti Banca Popolare di Milano, del contenuto della sentenza stessa e del loro diritto alla restituzione degli interessi anatocistici indebitamente versati e riconosciuti illegittimi.

Infatti, visto il debito che Banca Popolare di Milano ha nei confronti dei correntisti, oggi riconosciuto dalla sentenza della Cassazione, la banca dovrebbe accantonare le somme necessarie a risarcire i propri clienti, e comunicarle a tutti gli azionisti che devono approvare il bilancio!

Anche questa richiesta è rimasta a tutt’oggi inevasa.

 

L’INIZIATIVA CODACONS

Ora il Codacons ha deciso di agire con una mega class-action per permettere finalmente a tutti clienti Banca Popolare di Milano di recuperare i propri soldi illegittimamente sottratti dalla banca.

Se hai un contratto in essere con Banca Popolare di Milano, attivo da prima del 22.04.2000, oppure se avevi un contratto con la banca che è stato chiuso da meno di 10 anni, ISCRIVITI SUBITO AL CODACONS PER PARTECIPARE ALLA NOSTRA INIZIATIVA.

Con questa pre-adesione puoi segnalarci  il tuo caso, indicandoci le date di inizio del tuo contratto e la tua intenzione di rivalerti contro la banca.

Ai fini della valutazione sull’anatocismo, occorrerà poi solo analizzare il tuo contratto per valutare se nel tuo caso Banca Popolare di Milano ha applicato l’anatocismo.

In seguito alla pre-adesione ti contatteremo per indicarti le modalità di partecipazione alla nostra MEGA CLASS-ACTION.

PER ADERIRE

Per iscriverti all’Associazione e richiedere una valutazione sulla fattibilità dell’azione legale, clicca qui.

L’iscrizione avviene tramite l’invio di un sms al numero 4852852 con il testo 203 codacons 2018 al costo onnicomprensivo di € 2,03.

– alla campagna sociale in favore dell’Associazione Mary Poppins www.assomarypoppins.it che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del Policlinico Umberto I di Roma;

– all’Istituto Internazionale di Scienze Mediche Antropologiche e Sociali I.I.S.M.A.S. www.iismas.it attivo nel campo della ricerca medica a favore delle popolazioni più povere dell’Africa, dell’America Latina e del Sud-Est asiatico.


È possibile ottenere ulteriori informazioni riguardo l’iniziativa contattando il Numero Unico Codacons 892.007 (qui i costi): gli operatori dell’Associazione forniranno ogni elemento utile per approfondire la vicenda legale e forniranno la loro consulenza ai cittadini interessati.

 

 

 

 

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox