15 giugno 2017

Class action contro il ministero per i danni subiti dai soci della Scs

ASPOLETO Mancato espletamento dell’ attività di vigilanza da parte delle autorità preposte sulle operazioni poste in essere dai commissari straordinari durante il periodo di commissariamento della Banca Popolare di Spoleto e della Spoleto Credito e Servizi, che hanno causato ingenti danni ai soci della Spoleto Credito e Servizi che hanno visto azzerate le quote delle loro partecipazioni. É questo il cardine della class action pubblica promossa dalle associazioni “A.Spo.Credit” e “Amici della Banca Popolare” nei confronti del Ministero dell’ economia e delle finanze. L’ azione collettiva in difesa dei soci della cooperativa Scs sarà illustrata in un incontro pubblico sabato alle 11 dai docenti universitari Federico Tedeschini e Riziero Angeletti, dall’ avvocato Bruno Barbieri (Vicepresidente Codacons) e Maurizio Hanke, Presidente della Scs. B.