3 Giugno 2010

Class action del Codacons sulle pensioni dell’Inpdap

Raccolte già 420 adesioni all’iniziativa

Ancona Sono 420 i pensionati delle Marche che finora hanno aderito alla class action promossa dal Codacons e relativa alle pensioni Inpdap, l’istituto di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica. Lo rende noto la stessa associazione di consumatori. La class action è un’azione collettiva risarcitoria a tutela dei consumatori ed è finalizzata, in questo caso specifico, a consentire ai pensionati ante 1994 che avevano ricevuto anche la pensione di reversibilità del coniuge deceduto di ricevere l’indennità integrativa speciale per intero e non dimezzata.

“La Corte dei conti – spiega infatti la nota dell’associazione di consumatori -, infatti, dopo la pronuncia della Corte Costituzionale, ha sancito il diritto dei pensionati ad avere per intero tale indennità. Di qui la class action promossa anche nelle Marche dal Codacons, alla quale hanno aderito finora 420 pensionati residenti in regione”.

L’associazione conclude la nota ricordando ai pensionati iscritti all’Inpdap che possono ancora aderire gratuitamente all’azione e proporre, iscrivendosi all’associazione, anche il ricorso alla Corte dei conti che potrebbe consentire loro di ricevere gli arretrati degli ultimi 5 anni”. Gli interessati devono mandare una raccomandata all’Inpdap utilizzando il modulo pubblicato sul sito www.codacons.it al fine di interrompere la prescrizione. Per ulteriori informazioni e per approfondimenti è attivo il numero verde gratuito 800.120.444

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox