23 Agosto 2013

CLAMOROSO: LA CONSOB DENUCIA GLI ATTUALI VERTICI DI MPS ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PER OSTACOLO ALLA VIGILANZA

CLAMOROSO: LA CONSOB DENUCIA GLI ATTUALI VERTICI DI MPS ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PER OSTACOLO ALLA VIGILANZA IL CODACONS SVELA I DOCUMENTI SEGRETI DELLA CONSOB CHE COINVOLGONO ANCHE L’ATTUALE GESTIONE DI MPS

LA DOCUMENTAZIONE MANDATA OGGI DAL CODACONS ALLA COMMISSIONE EUROPEA CUI ORMAI NON RESTA CHE NEGARE L’AUTORIZZAZIONE AL PRESTITO DI 4 MILIARDI DI AIUTI DI STATO

 
•  La Consob ha presentato un esposto a febbraio 2013 contro MPS per aver fornito informazioni “non veritiere o quanto meno omissive” in merito al finanziamento dell’operazione Antonveneta e alla presunta operazione in Titoli di Stato (BTP) eseguita da MPS con Nomura;

•  I fatti contestati nell’esposto presentato dalla Consob si riferiscono, inter alias, a informazioni fornite da MPS in data 23 aprile 2012, 24 aprile 2012, 10 maggio 2012, 25 giugno 2012, 6 luglio 2012, 20 luglio 2012 e 1 ottobre 2012, ovvero relative alla gestione attuale del Presidente Alessandro Profumo e dell’Amministratore Delegato Fabrizio Viola;
 
•  La Consob ha chiesto alla Procura di aprire un’indagine contro MPS per ostacolo alla vigilanza;
 
•  Nel secondo documento, anch’esso rimasto fino a oggi segreto, emerge che la Consob, già a settembre 2012, aveva perfettamente riconosciuto che l’operazione eseguita da MPS con Nomura poteva nascondere un credit default swa, per altro senza che la Consob sia tutt’oggi intervenuta per ingiungere a MPS di correggere il bilancio.
 
I documenti della Consob confermano quanto il Codacons ha sempre asserito e ha anche chiesto di verificare, per il tramite degli accertamenti chiesti al Tribunale Civile e alla Procura della Repubblica, in merito alle responsabilità degli attuali vertici di MPS citati per truffa ai danni dello Stato e appropriazione indebita di aiuti di Stato e delle autorità di vigilanza (Consob e Banca d’Italia) per omesso controllo.

Il Codacons chiede al Governo Letta e al Ministro dell’Economia Saccomanni, di informare prontamente la Commissione Europea e di includere nel Piano di Ristrutturazione, oltre gli interventi già richiesti dalla Commissione Almunia, anche la sostituzione degli attuali amministratori, non potendosi in alcun modo affidare l’implementazione del Piano di Ristrutturazione e con esso la gestione di 4 miliardi versati dai contribuenti ad amministratori che, secondo quanto affermato dalla Consob stessa, abbiano rilasciato informazioni “non veritiere o quanto meno omissive” all’Autorità di vigilanza e al mercato.

I DUE DOCUMENTI SARANNO PUBBLICATI INTEGRALMENTE SUL SITO WWW.CODACONS.IT

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox