6 Novembre 2009

CIPE: OK AD AUMENTO TARIFFE AEROPORTI, IN VIGORE DA GENNAIO

    IL CODACONS: NUOVO BALZELLO A CARICO DEGLI UTENTI  
     
    TASSE E SUPPLEMENTI AEROPORTUALI IN ITALIA RAPPRESENTANO IL 95% DEL COSTO DELL’INTERO BIGLIETTO!!

    Ricorso del Codacons al Tar del Lazio contro l’aumento delle tariffe degli aeroporti deciso oggi dal Cipe. Lo annuncia il Presidente del Codacons, Carlo Rienzi, che già nei giorni scorsi aveva minacciato azioni legali contro un rincaro tariffario che rappresenta l’ennesimo balzello introdotto sulle spalle degli utenti.
    “I cittadini non ne possono più di supplementi, nuove tasse e balzelli vari che, alla fine, hanno incidenze fortissime sul prezzo finale di beni e servizi acquistati – spiega Rienzi – In tal senso le tariffe aeroportuali rappresentano una anomalia tutta italiana. Basti pensare che un volo Alitalia da Roma Fiumicino a Milano Malpensa, solo andata e con partenza il 18 novembre, costa complessivamente 63,86 euro. Di questa cifra ben 60,86 euro – come si evince dal sito di Alitalia – è da addebitare alla voce “Tasse e supplementi”. Ciò significa che su tale volo l’incidenza di tasse e supplementi vari è pari al 95% del costo totale del biglietto aereo!!”.
    “In un momento di crisi tassare i viaggi e gli spostamenti degli italiani con piccole tasse che si aggiungono alle tante altre già esistenti, è una scelta sbagliata e dannosa – conclude Rienzi – per tale motivo la contesteremo dinanzi al Tar”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox