25 Agosto 2009

CINQUE ANNI FA, IL 14 AGOSTO 2004, MORIVA INUTILMENTE IN CARCERE IL SINDACO DI ROCCARASO CAMILLO VALENTINI

    ANCORA NON E’ STATA DATA GIUSTIZIA PER QUESTA MORTE TUTTE LE ACCUSE  CONTRO DI LUI SI SONO RIVELATE DOPO 5 ANNI SOLO CALUNNIE MENZOGNE E PRETESTI PER POTER VENDERE UN PALAZZO ABUSIVO E PERICOLOSO PIAZZATO AL CENTRO DI ROCCARASO

    Pochi mesi fa un’altra perizia ordinata dal Consiglio di Stato ha dimostrato i rischi esistenti per la pubblica e privata incolumita’.
    Non basta che le sentenze della magistratura abbiano dimostrato l’innocenza di Camillo Valentini e che egli non ha commesso mai nessun reato: nessun falso e nessun abuso (in concorso con Macera v. Trib. Aquila 20/6/03 – Corte Appello L’Aquila 2/3/05) oppure in concorso con Lepidi e Nori (v. Trib. Aquila 17/10/02) e nemmeno in concorso con Nicolino D’Amico (v. Gup Sulmona 29/6/06) oppure Giovanni D’Amico (v. Trib. Sulmona 25/9/08) e neppure con in concorso con Rucci e Oddis (v. Gup Sulmona 1/12/03) e che egli non ha commesso nessuna concussione (in concorso con Rienzi v. Gup Sulmona 21/11/07 – Cassaz. 12/5/09 – Gip Roma 4/2/09) e nessuna concussione nemmeno in concorso con De Lipsis (v. Trib. Sulmona 14/11/07 – Gip Lanciano 19/6/07 – Gup Trento 6/3/08).
    E’ necessario che risulti a tutti chiaro il significato e gli scopi che si volevano raggiungere con le denunce presentate contro di lui e la persecuzione giudiziaria imbastita per anni contro il sindaco Valentini.
     
    A settembre il Tribunale di Campobasso processa l’ispettore di Polizia  dello S.C.O. di L’Aquila che condusse tutte le indagini, nonostante la madre  fosse in conflitto con la famiglia Valentini e con il comune di Roccaraso per le cause di sfratto avviate nei suoi confronti.
     
    Intanto il palazzo maledetto è inagibile ma la Procura di Sulmona non lo sequestra e lo lascia abitare come se niente fosse: per questo un nuovo esposto al Consiglio Superiore della Magistratura e’ partito ieri.
     
    Il sette settembre nella sala del consiglio comunale Valentini sara’ ricordato e le nuove iniziative per punire i malfattori che lo accusarono ingiustamente saranno illustrate da tutti i relatori.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox