19 Aprile 2005

Cinquantini. Bonus da maggio

ROMA ? Dovrebbero essere disponibili già a partire dal prossimo mese di maggio presso i concessionari i nuovi incentivi per i motorini fino a 50cc, anche se per l`ok definitivo si attende il via libera della Corte dei Conti. Per l`acquisto dei cosiddetti «cinquantini» – spiega il responsabile del settore moto dell`Ancma, Claudio De Viti – non è prevista la rottamazione obbligatoria e quindi non sarà necessario portare un vecchio scooter per beneficiare dei 250 euro previsti dall`accordo tra il ministero dell`Ambiente e l`associazione nazionale ciclo motociclo accessori (Ancma) per comprare ciascun ciclomotore omologato «Euro 2». Questo tipo di incentivi – ha aggiunto De Viti – rappresentano una misura anticongiunturale in favore dei motorini sotto i 50cc (che attraversano una crisi di vendite) e un vantaggio per l`ambiente, in quanto accelereranno la sostituzione dei ciclomotori più vecchi e inquinanti (gli euro «0»). Il parco circolante in Italia – secondo i dati dell`Ancma aggiornati al 2003 – è costituito da quasi 6 milioni di ciclomotori (5.962.565 unità), di cui oltre il 70% è euro «0». In totale le due ruote circolanti nel nostro Paese sono 10.333.014 unità, di cui 4.370.449 motocicli. Nel complesso il 65% delle due ruote circolanti sulle strade italiane è Euro «0», il 25% Euro «1» e il 10% Euro «2». Gli incentivi per i ciclomotori – ha ricordato De Viti – arrivano ad un anno circa dall`avvio dei divieti di circolazioni previsti da alcuni grandi centri urbani per quanto riguarda i «cinquantinI» «Euro 0». A Roma, in particolare, il divieto riguarderà la circolazione all`interno dell`anello ferroviario dei ciclomotori «Euro 0». A proposito dei quattro milioni di euro di incentivi messi in cantiere dalla Regione Lazio per l`acquisto di due ruote fino a 250 cc – ha inoltre ricordato il responsabile moto dell`Ancma – «siamo in attesa che il nuovo presidente della Regione Marrazzo ci fornisca i nominativi a cui fare riferimento». Tra le altre Regioni italiane anche il Veneto ha predisposto 1,633 milioni di euro per incentivare l`acquisto di due ruote fino a 250cc, mentre quelli avviati dalla Lombardia sono in via di esaurimento. L`accordo sugli incentivi per i ciclomotori euro 2 rappresenta «un`ottima iniziativa sul fronte dei trasporti e della lotta all`inquinamento delle città che aiuterà a ridurre il numero di auto in circolazione», sottolinea il Codacons accogliendo positivamente l`intesa raggiunta tra il ministero dell`Ambiente e l`Ancma che consentirà di proseguire nel 2005 l`erogazione di incentivi per i ciclomotori. Allo stesso tempo l`associazione chiede però di aumentare il numero dei parcheggi dedicati ai motocicli. «Specie nelle grandi città la loro carenza – si legge in una nota – determina parcheggi selvaggi degli scooter sui marciapiedi e nei posti più improbabili e fastidiosi».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox