15 Ottobre 2020

Cinghiali nel Parco il Codacons: più tutela

AGROPOLI Antonio Vuolo «Non si può continuare a far finta di niente o sminuire il problema cinghiali nell’ area del Parco Nazionale». A lanciare ancora volta l’ allarme sull’ eccessiva presenza dei cinghiali nel cuore dell’ area protetta a sud della provincia di Salerno è Bartolomeo Lanzara, presidente Codacons Cilento. «Ormai i cinghiali sono così numerosi che si trovano nelle piazze dei paesi e nelle campagne dove si pratica l’ agricoltura aggiunge Lanzara Bisogna mettere in condizione gli agricoltori di poter svolgere, senza problemi, la propria attività economica senza preoccuparsi anche della fauna selvatica presente nel Parco. Di conseguenza il rischio è l’ abbandono, da parte soprattutto dei giovani, delle imprese agricole». Ma i cinghiali, ormai da tempo, non rappresentano una minaccia solo per le colture agricole. Infatti, sono spesso causa anche di incidenti stradali e di incursioni nei centri urbani, tanto da costituire una minaccia per le popolazioni locali. «È urgente una nuova ed adeguata politica di contenimento, a partire dai piani di prelievo selettivi della fauna selvatica presente nell’ area – conclude Lanzara – Si rende quindi necessario il monitoraggio costante delle popolazioni di ungulati con metodologie innovative». © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox