fbpx
7 Novembre 2019

CINGHIALI, CODACONS: SONO PERICOLO PER SICUREZZA STRADALE E INCOLUMITA’ UTENTI

 

IN AUMENTO INCIDENTI, MORTI E FERITI CAUSATI DALLA LORO PRESENZA SULLE STRADE, MA SEMPRE PIU’ DIFFICILE OTTENERE RISARCIMENTI DA ENTI LOCALI E ASSICURAZIONI

I cinghiali sono diventati oramai un vero e proprio pericolo per la sicurezza stradale e l’incolumità dei cittadini, come dimostrano i numeri che vedono in forte crescita il numero di incidenti, morti e feriti provocati da tali animali selvatici. Lo afferma il Codacons, che aderisce alla protesta odierna indetta da Coldiretti.
Nel 2019 si sono registrati 13 morti causati da animali selvatici, e in 10 anni il numero di incidenti provocati dalla presenza sulla carreggiata di cinghiali e altri animali è cresciuto del +81% – spiega l’associazione – Un problema che riguarda in particolare grandi città come Roma, dove l’emergenza rifiuti ha attirato i cinghiali fin dentro le zone abitate, al punto che sono sempre più frequenti gli avvistamenti di tali animali sui marciapiedi e in prossimità dei secchioni della spazzatura.
“Al di là della questione sicurezza, il problema è anche quello dei risarcimenti – spiega l’avv. Marco Ramadori del collegio di presidenza Codacons, intervenuto oggi a Montecitorio in rappresentanza dei consumatori – In caso di incidenti automobilistici causati da cinghiali e animali selvatici è sempre molto difficile ottenere indennizzi dagli enti locali e dalle compagnie di assicurazioni, e l’iter è talmente lungo e complesso che spesso i cittadini rinunciano e pagano di tasca propria i danni subiti”.
Già nel marzo 2017 e nel maggio 2018 il Codacons ha presentato esposti penali in varie Procure italiane affinché si accertino eventuali responsabilità anche ai sensi dell’articolo 328 del codice penale, che prevede il reato di omesso controllo e vigilanza. È per questo che l’associazione appoggia la proposta di una norma che preveda che il mancato rispetto dei termini di conclusione dei procedimenti di risarcimento danni da fauna selvatica costituisca elemento di valutazione della responsabilità dirigenziale, ai sensi dell’articolo 2 comma 9 della legge 241/90.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox