17 Maggio 2006

Cinema e pizza più salati a Roma

COSTOSA sicuramente per il divertimento fuori casa, meno, decisamente meno, per la spesa al mercato. Nel confronto tra Roma, Milano, Napoli e Torino, secondo alcuni dati forniti ieri dal Codacons, la capitale esce a testa alta quanto a convenienza per l`acquisto di frutta e verdura al mercato. Non altrettanto può dirsi per la spesa di una serata in discoteca, al cinema o in pizzeria, che nella città eterna può costare fino a 5 euro in più. A farne le spese sono soprattutto i giovani. Per un cinema e una pizza a Roma bisogna calcolare di tirare fuori dal portafogli mediamente 14 euro e 50. Un euro in più di quanto si spenderebbe a Milano, un euro e mezzo in più rispetto a Torino e, addirittura, tre euro e mezzo in più di una pizza e di un cinema a Napoli. Poco economico anche andare al pub dove una birra media e un piatto di patatine costano nella capitale 9 euro esattamente quanto a Milano e Torino ma non quanto, a Napoli, 8 euro. I prezzi nelle 4 grandi città si eguagliano solo per l`ingresso in discoteca, 15 euro e per un concerto rock, 35 euro, ad eccezione di Milano, 40 euro. Roma resta vantaggiosa per la consumazione alcolica in un locale che costa mediamente 8 euro contro i 10 euro di Milano e Torino, ma non riesce a superare la convenienza di Napoli, dove si pagano in genere non più di 5 euro. Si risparmia al mercato. In questo caso la capitale batte decisamente in convenienza sia Milano che Torino mentre praticamente eguaglia Napoli, soprattutto se si considerano gli aumenti 2005/2006 di 17 prodotti presi a campione dal Codacons. Secondo l`associazione dei consumatori, infatti, soltanto le fragole hanno rincarato del 14%, contro, comunque, un aumento del 20 e del 25%, rispettivamente registrato a Napoli e a Torino. Lo stesso non può dirsi per le primizie che, come nel caso del melone, hanno subito a Roma un aumento di prezzo del 22%, ma soprattutto sono rincarati dall`ingrosso al dettaglio anche fino al 300% (è il caso dell`anguria). E` un fatto che la percezione di vivere in una città costosa resta alta per la maggior parte dei romani. Secondo un sondaggio realizzato dal Codacons su un campione di 3.500 cittadini residenti a Roma, alla domanda “cosa chiederebbe al prossimo Sindaco di Roma?“, il 25% ha risposto “prezzi più bassi“, seguito da “meno traffico, strade pulite e senza buche“. L`associazione che alle prossime elezioni amministrative si presenta con la propria Lista e appoggia Walter Veltroni propone, tra l`altro, “metropolitana e autobus gratis negli orari di punta in città, per disincentivare l`uso dell`auto“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox