23 Giugno 2016

Ciclista travolto e ucciso da uno scooter

Ciclista travolto e ucciso da uno scooter
impatto in via adamello tra il pensionato di 85 anni e il motorino guidato da un ventenne: l’ uomo muore in ospedale

SALVATORE GARZILLO Ha resistito tre ore ma alla fine il cuore di L.R., un pensionato di 85 anni, si è fermato. Alle 10.30 di ieri era in sella alla sua bicicletta quando all’ angolo tra via Adamello e via Lorenzini (zona Ripamonti) ed è stato travolto da uno scooter guidato da un ventenne. L’ impatto è stato terribile, l’ anziano è stato sbalzato e ha battuto la testa sull’ asfalto. Le sue condizioni sono apparse da subito gravissime, i paramedici del 118 lo hanno trasportato d’ urgenza al Policlinico dove è morto in sala operatoria. Feriti, sotto choc ma in condizioni decisamente meno gravi, le due persone sullo scooter: il ventenne è stato accompagnato in codice giallo al San Paolo, il suo passeggero, un uomo di 39 anni, è stato trasportato al Fatebenefratelli. Per entrambi contusioni, una sospetta frattura, ma nulla di preoccupante. La polizia locale di Milano ha lavorato tutto il giorno per tracciare i rilievi e capire l’ esatta dinamica dell’ incidente. Da una prima analisi sembra che l’ anziano stesse attraversando sulle strisce o in prossimità. Bisognerà accertare se ci siano responsabilità e da parte di chi. Importante sarà il riscontro sulla velocità a cui viaggiava il motorino. A tal proposito si è espresso il presidente del Codacons, Marco Maria Donzelli: «È arrivato il momento di dire basta agli incidenti stradali e ai morti sulle strade. Faremo sentire la nostra voce, e la voce di tutti i cittadini milanesi, che vogliono non piangere più morti sulle strade. È necessario abbassare il limite cittadino in città ad almeno 30 chilometri orari, a questa velocità si azzererebbero tutti i rischi di incidente automobilistico, oltre ad avere una netta diminuzione delle emissioni inquinanti in tutto il capoluogo lombardo. È giunto il momento – ha continuato – che in Comune si discuta di questa eventualità, non è più possibile prorogarla, ricordiamoci che con il limite di trenta chilometri non ci sarebbero più morti sulle strade». riproduzione riservata L’ INCIDENTE Ieri alle 10,30 un pensionato di 85 anni, in sella alla sua bicicletta è stato travolto da uno scooter. All’ arrivo dei soccorsi le sue condizioni sono parse subito gravissime. È morto poco dopo in sala operatoria al Policlinico. Feriti, ma non gravi, il ventenne alla guida dello scooter e il passeggero di 39 anni. LE INDAGINI Sembrerebbe, stando a una prima ricostruzione, che il pensionato stesse attraversando sulle strisce pedonali, nel momento dell’ impatto. Ora è da accertare la velocità a cui andava lo scooter.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox