18 Giugno 2004

Centrosinistra subito al lavoro

Centrosinistra subito al lavoro
e il 22 arriva Massimo D`Alema




IL CENTROSINISTRA di Pino Torchia riparte più agguerrito che mai, deciso a dare battaglia al Polo di Michele Traversa, per conquistare lo scranno più alto di palazzo Di Vetro, che si deciderà con il secondo turno elettorale del 27 giugno. Il professore e la sua squadra non alcuna intenzione di mollare la presa e per non lasciare intentata alcuna strada non faranno dispendio di energie. Il 22 a Catanzaro ci sarà Massimo D`Alema: il leader maximo tornerà in Calabria per dar man forte alla coalizione e terrà un comizio alle 19 a piazza Prefettura. Per delineare le nuove strategie da mettere in campo in quest`ultimo scorcio di campagna elettorale, si è riunito ieri mattina nella segreteria del professore a via Turco, il comitato elettorale della coalizione che, per prima cosa, ha espresso viva soddisfazione per il consenso ottenuto al primo turno e che ha consentito al professore di giocarasi la partita a viso aperto al ballottaggio.
«Abbiamo dimostrato di aver lavorato con entusiasmo e impegno – ha affermato Torchia – cambiando l`esito di una tornata che il centrodestra dava già scontata in un risultato vittorioso. Il ballottaggio è un traguardo significativo per la coalizione. Traversa aveva a disposizione notevoli risorse finanziarie che hanno consentito al suo schieramento di martellare l`elettorato con invadenti cartelloni pubblicitari, propaganda diffusa con ogni mezzo, spostando l`attenzione della gente dai reali bisogni e dalla risoluzione dei gravi problemi economici e sociali che affliggono la provincia». Tutti presenti, ieri, i rappresentanti dei partiti e grande l`entusiasmo e il desiderio di non fallire il colpo. «Il centrosinistra riparte dal lavoro positivo condotto in questi mesi; il distacco è stato colmato con il lavoro costante dei partiti che hanno dato prova del valore aggiunto del candidato alla presidenza e dell`importanza di una coalizione unita – dicono dal comitato elettorale – principi che hanno permesso di superare ogni difficoltà e di arrivare a un ballottaggio, il cui risultato è alla nostra portata. Per continuare sul percorso intrapreso che ci ha condotto al ballottaggio e per non perdere il contatto con l`elettorato, il centrosinistra è già al lavoro». Già stilato un fitto calendario di impegni che vedrà impegnata la coalizione a 360 gradi sull`intero territorio, attraverso anche il coinvolgimento dei sindaci e di tutti i rappresentanti istituzionali che il centrosinistra ha nei vari enti della provincia. Capillare il lavoro che sarà condotto nei collegi in cui lo schieramento ha prodotto minori risultati. «In programma una serie di iniziative che ci riporteranno tra la gente, nelle piazze, a discutere e confrontarci con i sindacati, le associazioni, ad allargare la base dell`adesione e ridare una speranza di cambiamento alla gente». Da qui l`appello accorato «a tutte quelle forze politiche che sono arrivate al 12 e 13 giugno in autonomia a riprendere il dialogo finalizzato a un percorso comune che abbia come obiettivo cacciare le destre e il loro malgoverno dalle stanze di palazzo Di Vetro: al Codacons, a Italia dei valori, a Democrazia e centralità e soprattutto a Rifondazione. A loro chiediamo di fare un passo verso il centrosinistra per la battaglia comune che abbia come risultato finale rimandare a casa Traversa e la sua squadra di fedelissimi».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox