22 Dicembre 2013

Cenone sempre in voga, le famiglie non tagliano su alimentari e regali

Cenone sempre in voga, le famiglie non tagliano su alimentari e regali

La crisi morde, la ripresa non arriva. Sempre più italiani trascorreranno le feste a casa, ma le famiglie non sono disposte a tagliare su consumi alimentari e regali. Vince (ancora) la tradizione dello stare in famiglia. Gli italiani, anche quest’ anno, vivranno dunque l’ atmosfera e la magia del Natale in casa, nel segno della tradizione e dello stare in famiglia. Secondo quanto emerge da un sondaggio Confesercenti-Swg, il 91% degli adulti italiani (oltre 43 milioni) celebrerà la Vigilia o il pranzo di Natale insieme ai parenti stretti, imbandendo le tavole con menù ricchi ed elaborati della tradizione locale dal punto di vista gastronomico. Sostanzialmente stabile rispetto allo scorso anno il budget medio dedicato (96 euro) anche se si spenderà con più attenzione rispetto al 2012, all’ insegna di minor quantità ma maggior qualità. Il Codacons ha monitorato la propensione alla spesa alimentare delle famiglie per il Natale 2013: tra alimenti e bevande si spenderà complessivamente 2,6 miliardi di euro per il classico pranzo di Natale e il cenone della vigilia. Le famiglie, chiarisce l’ associazione dei consumatori, hanno deciso di tagliare su altre voci di spesa, riducendo in primis i regaliegli addobbi, ma non intendono contrarre i consumi alimentari tipici del Natale. Circa 1 miliardo di euro verrà speso tra carni e pesce, 500 milioni invece la quota destinata a spumanti, vini e bevande varie. Per i dolci classici del Natale le famiglie spenderanno complessivamente circa 450 milioni di euro. La quasi totalità degli italiani (95%) trascorrerà le feste in casa con parenti e amici. Solo il 5% opterà per ristoranti e locali. Nel 2013 la spesa alimentare procapite per le festività natalizie supererà di poco quota 43 euro, conclude il Codacons. Tiene bene anche lo shopping. La Coldiretti aggiunge che appena il 7 per cento degli italiani dichiara che rinuncerà a fare un regalo anche se l’ orientamento é verso un contenimento della spesa e la ricerca di cose utili. Circa la metà degli italiani (47%) non ha tagliato il budget per i regali. Tra i prodotti più gettonati capi d’ abbigliamento, libri e alimentari.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this