8 Maggio 2014

CASSINO: PARTE PROCESSO PER AUTOVELOX IRREGOLARI

CASSINO: PARTE PROCESSO PER AUTOVELOX IRREGOLARI

CODACONS SI
COSTITUISCE PARTE CIVILE E INVITA GLI AUTOMOBILISTI MULTATI A RIVOLGERSI
ALL’ASSOCIAZIONE PER OTTENERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO

Partirà il prossimo 5 giugno davanti al Tribunale di Cassino il processo per gli autovelox irregolari sulla superstrada Cassino-Formia. Il sindaco di Pignataro Interamna, Benedetto Evangelista, tre suoi assessori e il legale rappresentate di una azienda che gestisce impianti di autovelox sono stati infatti rinviati a giudizio per i reati di abuso d’ufficio, violazione della legge sulla privacy e usurpazione di funzione pubblica. Il tribunale di Cassino ha accolto la richiesta di mandare sotto processo amministratori e l’imprenditore per fatti risalenti al 2009 quando, con una delibera, l’amministrazione comunale cambiò le condizioni del rapporto con la società che gestiva i due autovelox sulla superstrada Cassino Formia, nel tratto che attraversa il comune di Pignataro. La Procura contestava anche che le multe e i dati sensibili vennero affidati a personale che non aveva qualifica di pubblico ufficiale.
Il Codacons – già persona offesa nel procedimento penale – ha deciso di costituirsi parte civile, in rappresentanza dei cittadini danneggiati dagli illeciti contestati, e offre assistenza legali agli utenti della superstrada per avanzare analoga costituzione e far valere i loro diritti.
Tutti coloro che nel periodo marzo 2011-dicembre 2012 hanno ricevuto una multa elevata da autovelox sul tratto di superstrada in questione, possono ottenere l’aiuto del Codacons per costituirsi nel processo e chiedere il risarcimento dei danni subiti. Gli interessati possono inviare una mail all’indirizzo [email protected]

  

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox