14 Luglio 2020

CASO PALAMARA, CODACONS: BASTA ALLA CORRUZIONE NELLA MAGISTRATURA!

     

    CODACONS CHIEDE AL PM DI PERUGIA DI SENTIRE I 133 TESTIMONI INDICATI DA PALAMARA AL CSM E DI PARTECIPARE AL PROCEDIMENTO A TUTELA DELLA COLLETTIVITA’

    Il Codacons presenta oggi una istanza al Procuratore capo di Perugia, Raffaele Cantone, chiedendo di sentire, nell’ambito dell’inchiesta sull’ex presidente dell’Anm Luca Palamara, i 133 testimoni indicati dallo stesso come persone informate dei fatti nel procedimento dinanzi al Csm.
    I cittadini esigono certezza nei giudizi e chiedono onestà e correttezza in chi li giudica – spiega l’associazione – Per tale motivo non solo appoggiamo la richiesta di Palamara di sentire i 133 testimoni, ma ci costituiamo parte offesa nell’inchiesta della magistratura in rappresentanza della collettività poiché, se dalle deposizioni dei soggetti informati dei fatti dovessero emergere notizie di reato, si potrebbero avviare le dovute iniziative legali.
    Un intervento, quello del Codacons, che non ha carattere politico, ma è teso solo a contrastare corruzione e illegalità nella magistratura perché in un paese civile è intollerabile che i cittadini siano giudicati da soggetti che non possono garantire correttezza, terzietà e imparzialità.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox