3 Aprile 2003

Caso Edilmonte: sotto processo anche un funzionario della Regione

Sindaco a giudizio per falso e abuso

Caso Edilmonte: sotto processo anche un funzionario della Regione





ROCCARASO. Il sindaco Camillo Valentini e il funzionario della Regione, Antonio Macera, sono stati rinviati a giudizio per abuso d`ufficio, falso e uso di atti falsi.
A firmare il provvedimento è stato il gup del tribunale dell`Aquila, Giancarlo De Filippis, su richiesta del pubblico ministero Romolo Como. Secondo l`accusa i due, insieme ad altri funzionari della Regione, prosciolti in sede di giudizio abbreviato, avrebbero concordato e firmato una relazione in risposta ad una specifica richiesta di informazioni da parte della quarta sezione del Consiglio di Stato sulla palazzina «Edilmonte», da cui era scaturito un contenzioso tra costruttore e Codacons.
In sostanza, nella relazione inviata al Consiglio di Stato, Macera avrebbe sostenuto che il parere negativo di edificabilità espresso dal genio civile su un`area di Roccaraso, si riferiva proprio alla zona sulla quale era stato realizzato il fabbricato Edilmonte. Mentre precedentemente, nel 1990, lo stesso funzionario della Regione, aveva dato parere favorevole alla realizzazione del fabbricato in oggetto. Dalla falsa relazione del genio civile, sempre secondo l`accusa, sarebbe scaturito da parte del comune di Roccaraso, anche il provvedimento di annullamento delle concessioni edilizie in sanatoria, rilasciate dal Comune stesso per l`ultimazione della palazzina. In seguito all`annullamento delle concessioni edilizie è sorto un contenzioso davanti al Consiglio di Stato che nel dicembre scorso ha dichiarato legittimo l`atto da parte del Comune. La prima udienza del processo si terrà il 6 giugno 2003 all`Aquila.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox