10 Maggio 2019

Caso Cannabis A Torino Expo annullata

Il bando alla cannabis light spacca la maggioranza. A picchiare è Matteo Salvini: «Mi aspetto che il M5S ritiri la proposta sulla droga libera». E a Di Maio dice che «combattere la droga significa anche combattere la mafia». Il capo del M5S aveva detto: «La lotta alla droga è come la pace nel mondo: la vogliamo tutti. Ben venga che Salvini voglia chiudere i negozi irregolari, ma lo pregherei di chiudere anche le piazze di spaccio della camorra e della mafia». E il premier cerca di sopire la polemica: «Cannabis light? Ho un’ agenda molto fitta, questo non è all’ ordine del giorno», dice Giuseppe Conte. Intanto il questore di Macerata ordina la chiusura di tre cannabis shop dove sono state riscontrate irregolarità nella vendita. E mentre il Codacons ironizza sulla presa di posizione leghista («Fumo negli occhi»), a Torino gli organizzatori annullano il Sativa Expo: «Molti standisti hanno abbandonato l’ idea di partecipare e per questo motivo siamo costretti ad annullare l’ evento in primo luogo per tutelare chi essendo presente rischierebbe la propria attività direttamente al festival vedendosela chiudere. Ci auguriamo che presto la possibilità di divulgare un pensiero attraverso un evento culturale torni ad essere una libertà non soggetta a repressione».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox