2 Novembre 2019

Caso Bio-on e piccoli risparmiatori colpiti: perdite per 400 milioni, iter per richieste rimborso

Sul caso Bio-on, la società bolognese di bioplastiche finita nel mirino della magistratura con l’ accusa di false comunicazioni sociali e manipolazione del mercato, le associazioni dei consumatori sono pronte a dare battaglia. In prima fila il Codacons che si prepara a fornire assistenza ai 10mila risparmiatori della società danneggiati dalle perdite registrate dal titolo e dagli illeciti su cui indaga la magistratura. “Già centinaia di azionisti si sono rivolti alla nostra associazione per ottenere aiuto e informazioni – spiega il Codacons -. In totale sono coinvolti circa 10mila risparmiatori per perdite complessive superiori ai 400 milioni di euro, soldi che adesso andranno recuperati attraverso le dovute azioni in sede civile e penale”. Per tale motivo i risparmiatori che si ritengono danneggiati da Bio-on, precisa l’ associazione, si raduneranno il prossimo 6 novembre a Bologna, nel corso dell’ assemblea indetta dal Codacons durante la quale l’ associazione spiegherà l’ iter da seguire per avviare le richieste di rimborso dei soldi perduti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this