18 Giugno 2015

CARTELLE NULLE, IN ARRIVO PIOGGIA DI RICORSI

CARTELLE NULLE, IN ARRIVO PIOGGIA DI RICORSI

re provinciale al capo area imprese minori. Nello specifico siamo partiti dal presupposto che, alla data in cui è stato firmato l’ avviso di accertamento, la delega del direttore provinciale aveva cessato i suoi effetti. Ma non è l’ unica “irregolarità” riscontrata – prosegue Tortorici -. Anche se fosse stata confermata la delega, sarebbe stata comunque nulla. Il capo area non aveva acquisito la qualifica di dirigente pubblico tramite concorso». Una condizione oggi necessaria così come stabilito dalla Consulta: il con ferimento di incarichi dirigenziali nell’ ambito della pubblica amministrazione deve avvenire attraverso un concorso pubblico. E quest’ ultima vicenda si lega aquella che dame si sta tormentando l’ Agenzia delle Entrate a livello nazionale e che già avrebbe generato una valanga di ricorsi, almeno secondo quanto fanno sapere le associazioni dei consumatori che hanno annunciato battaglia legale. Di fatto, sotto tiro ci sono gli atti dell’ Agenzia delle Entrate sottoscritti dai dirigenti decaduti dopo la sentenza 37/2015 della Corte costituzionale. Non è ben chiaro quale sarà l’ orientamento definitivo. «Le Commissioni tributarie di tutta Italia – scrive in una nota il Coda cons – stanno annullando le cartelle esattoriali e gli atti firmati dai dirigenti decaduti riconoscendo le tesi sostenute dal Codacons e annullando gli atti dell’ Agenzia. Dopo la prima decisione di Milano, anche le Commissioni provinciali di Lecce, Campobasso, Brescia, Reggio Emilia, Frosinone, si sono espresse in senso favorevole al contribuente – prosegue il Codacons -, annullando gli accertamenti fiscali firmati da uno dei dirigenti dell’ Agenzia delle Entrate dichiarati “decaduti dalla carica” per via della sentenza della Corte Costituzionale». E sono già diverse le associazioni di consumatori che hanno attivato call center per fornire assistenza e supporto a chi è destinatario di provvedimenti e accertamenti fiscali. Su Internet sono decine i siti che forniscono una sorta di vademecum per il contribuente. E intanto si attende il governo nazionale, impegnato proprio ad affrontare il rebus di questi atti nulli dell’ Agenzia delle Entrate. (*GI.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox