18 Maggio 2010

Caro-Rc auto L’ Antitrust batte un colpo

RomaPer le polizze Rc Auto dal 2009 al 2010 si sarebbero registrati aumenti medi del 15%, con punte sino al 22% per i ciclomotori e di oltre il 30% per l’ assicurazione dei motocicli. Lo indica l’ Antitrust nella delibera per l’ apertura di una indagine conoscitiva. Emerge l’ utilit ? sottolinea l’ Autorit per la concorrenza ? di un approfondimento, in ottica concorrenziale, delle cause di tale tendenza. anche l’ isvap segnala rincari Unanime il plauso dei partiti d’ opposizione e dei consumatori, secondo cui negli ultimi 15 anni c’ stato un aumento delle tariffe del 155%. Dal Codacons alla Federconsumatori, dal Pd all’ Italia dei valori, tutti sottolineano l’ opportunit della mossa dell’ Authority, che punta a individuare le cause per le quali, nonostante i numerosi interventi legislativi e regolatori degli ultimi cinque anni finalizzati a rendere il comparto pi competitivo, i prezzi continuino a registrare aumenti significativi e generalizzati. Incrementi segnalati anche dall’ Isvap (l’ organismo di vigilanza sul settore assicurativo): in particolare, ad aprile c’ stato un +1,1%, mentre nel periodo tra ottobre scorso e gennaio la crescita stata del 10,6%. nel mirino possibili cartelli L’ avvio dell’ indagine un’ ottima notizia ? sostiene il Codacons ? e accoglie in pieno le nostre denunce reiterate nel tempo, perch dal 1994 al 2009 i costi delle polizze sono cresciuti del 155%, un’ anomalia tutta italiana. Se dovessero emergere irregolarit o cartelli tesi a mantenere alte le tariffe, sar inevitabile una class action (un’ azione risarcitoria, ndr) contro le compagnie di assicurazioni colpevoli, e la richiesta di commissariamento nei loro confronti. Soddisfatte anche Federconsumatori e Adusbef, secondo cui insopportabile che le tariffe siano aumentate in maniera inverosimile per il 2010 del 15%, con un aumento di 130 euro a polizza. Tra il 1994 e il 2009, infatti, i costi medi sono pi che raddoppiati, passando da 391 euro a 995 euro (+155,1%). E con il 2010 si arriverebbe a +170%, con un aumento dal 1994 di 734 euro. Anche l’ Adoc ? altra associazione dei consumatori ? giudica positivamente la decisione dell’ Antitrust, scattata raccogliendo le richieste dell’ Adoc e dei cittadini, che non comprendono come le polizze siano in continuo aumento (negli ultimi 4 anni tra il 15 e il 18%, pi alte della media europea) e non siano al contrario in diminuzione nonostante tutte le riforme del Codice della strada mirate a far calare l’ incidentalit. E l’ incidentalit effettivamente calata, rientrando nella media europea. L’ Adiconsum chiede poi trasparenza, anche perch neanche il risarcimento diretto, aldil della riduzione dei sinistri, ha prodotto significativi vantaggi per i consumatori. Ne sono prova gli aumenti del settore nonostante un’ inflazione zero. aumenti incomprensibili L’ indagine dell’ Authority molto positiva ? evidenzia Andrea Lulli (Pd) ? e risultano del tutto incomprensibili gli aumenti delle assicurazioni, in particolare per i motorini. Ci auguriamo che l’ indagine sia breve, in modo da utilizzare i suggerimenti nella predisposizione della legge annuale sulla concorrenza. L’ Autorit, aggiunge Elio Lannutti (Idv), finalmente indaga sulle compagnie che all’ unisono hanno aumentato le tariffe quest’ anno in media del 15%. Quello che sta accadendo una vergogna per il governo, che tace assecondando di fatto le porcate delle compagnie.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox